Blog

Quante volte ti è capitato di voler “mandare in battuta” un componente rispetto un altro, semplicemente trascinandolo in assieme?

Oppure, mettere in movimento il cinematismo progettato e rilevare dinamicamente la presenza di collisioni?

O ancora, movimentare le parti dell’assieme e voler leggere in “tempo reale” la distanza minima tra due parti, senza dover discretizzare il moto e utilizzare lo strumento misura?

Ebbene, a queste domande è possibile dare una risposta utilizzando un solo comando presente in SolidWorks, ovvero SPOSTA Componente.

Voglio dimostrarti come poter fermare il cinematismo quando le parti urtano i finecorsa e come rilevare in tempo reale la distanza tra le 2 lame, prendendo a riferimento questo attrezzo per crimpare.

La leva è libera di ruotare a 360° attorno al suo fulcro, trascinando con se le parti a cui è collegata.

In questo caso specifico mi sono servito del comando sposta componente per leggere in tempo reale la distanza tra le 2 lame, individuando il punto di inversione del moto a completa apertura, cosi da posizionare il 1° finecorsa. Poi la stessa procedura l’ho ripetuta per posizionare il 2° finecorsa, fissando la distanza tra le lame a circa 330 mm.

Vediamo ora come sfruttare i reali finecorsa del modello di assieme e leggere la distanza tra le punte delle lame…

Attivo il comando Sposta componente e nelle opzioni seleziono ” Identificazione collisioni“.

 

Ora devo decidere se il controllo di collisione deve riguardare tutte le parti dell’assieme (Tutti i componenti) oppure soltanto alcune (Questi componenti).

 

Imposto “Questi componenti” e seleziono la piastra a cui è collegata la leva e i 2 finecorsa.

 

Per fermare il cinematismo una volta raggiunti i finecorsa, seleziono “Stop in collisione” e nelle opzioni avanzate seleziono Evidenzia facce(di collisione) e Audio, cosi da avere un feedback visivo e sonoro dell’avvenuta collisione.

 

Seleziono il tasto “Riprendi trascinamento” e verifico le 2 posizioni di finecorsa trascinando la leva.

A questo punto voglio leggere in tempo reale la distanza tra le punte delle 2 lame, nel mentre che trascino la leva e raggiungo i finecorsa.

 

Per fare ciò ho bisogno di attivare anche l’opzione “Gioco dinamico” presente nel comando Sposta componente.

 

Come parti rispetto le quali misurare la distanza minima (Controllo del gioco tra), seleziono le lame.

 

Lascio disattivata l’opzione “Distanza minima” del Gioco dinamico, in quanto voglio ottenere la minima assoluta. Questa voce torna comoda nel caso si voglia bloccare il cinematismo ad una quota minima specificata.

 

Seleziono il tasto “Riprendi trascinamento” e visualizzo la distanza in tempo reale tra le due lame, trascinando la leva sino ai fine corsa.

La distanza minima rilevata è in prossimità dei punti di rotazione delle lame, che di fatto sono le superfici più vicine tra loro. Quindi, questa opzione mappa tutte le superfici delle parti selezionate e mostra la quota tra quelle più vicine.

Nel mio caso l’interesse della quota di distanza minima è riferita alle punte delle lame, quindi avrò bisogno di estrapolare la superficie/ci in prossimità della punta di ciascuna lama e crearmi una nuova parte nel contesto di assieme.

 

Questa tecnica è comune quando si vuole restringere l’area di interesse.

 

Procedo nel creare le parti (dummy o di riferimento) nel contesto di assieme, rappresentative delle punte delle lame.

 

Ciascuna parte contiene una superficie di offset a 0 mm (quindi una copia) della faccia della punta. Inoltre, per garantire che le parti appena create seguano il movimento delle lame durante il trascinamento della leva, è stato aggiunto un accoppiamento di “Blocca” tra la lama e la parte di superficie.

A questo punto, attivo nuovamente il comando “Sposta componente” impostandolo come in precedenza e rilevo la distanza minima tra le punte delle lame, selezionando le parti appena create, nel range determinato dai 2 finecorsa.

===

 

Se trovi utili queste informazioni per la tua rete, commenta e condividi qui in basso!

Grazie 🙂

Leggi gli altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment