Blog

Venerdì scorso mi è arrivata questa richiesta da un mio contatto e ho pensato potesse tornare utile anche a te.

Non entrerò in merito all’utilità di esportare un assieme in formato neutro (iges, step, parasolid,…), confrontandolo con le altre tecniche già viste negli articoli precedenti (speedpak, defeature,…), ma al flusso di operazioni da compiere per raggiungere tale risultato.

Mettiamo il caso tu voglia realizzare lo Step a singolo corpo di questo sistema di trasmissione, composto di ben 44 componenti:

Innanzitutto, anziché esportare direttamente in formato Step, abbiamo la necessità di esportare l’assieme come parte SolidWorks. Questo passaggio è fondamentale, in quanto successivamente ci consente di poter effettuare operazioni di unione tra i corpi.

Quindi, Salva con nome > Salva come: Parte

Prima di fare Salva, in geometria da salvare, è importante selezionare la voce “Tutti i componenti”, visto che è nostra intenzione avere il modello integrale. Altrimenti si rischia di avere un modello di parte con soltanto la “pelle esterna” (Facce esterne) o le sole componenti che sono visibili (Componenti esterni).

 

A questo punto apriamo la parte e applichiamo il comando “Abbina” (Inserisci > Funzioni > Abbina), cosi da unire tra loro tutti i corpi nell’albero di FeatureManager.

Non è scontato che, al momento della conferma del comando, possa uscir fuori l’avviso che ci comunica che non è possibile effettuare l’operazione perché potrebbe generare una “geometria con spessore zero” (ne ho già parlato QUI).

 

In questo caso dobbiamo identificare dov’è o dove sono gli errori che non ci permettono di unire il tutto in un singolo corpo e porvi rimedio.

Facendo click su OK abbiamo la possibilità di vedere dov’è il problema e intervenire.

Nel mio caso, il problema è un contatto di tangenza (cilindro-cilindro) tra la calotta del motore e il sensore.

 

Esco dal comando e vado ad applicare un ispessimento su una delle due superfici cilindriche affinché si crei un minimo di compenetrazione che consenta di unire tra loro i corpi.

 

Con il comando “Sposta faccia”, applico alla faccia cilindrica del sensore un offset di 0,0001 mm, che nella quasi totalità dei casi è una tolleranza accettabile.

A questo punto torno ad applicare il comando “Abbina” e, se non ci saranno ulteriori problemi, otterrò una parte con singolo corpo solido.

Non resta che esportare il risultato in formato neutro, nel mio caso Step.

 

Salva con nome > Salva come: STEP AP214

Ora il file Step risultante potrà essere aperto da qualsiasi CAD o visualizzatore, ma all’interno vi sarà un solo ed unico corpo solido a rappresentare le 44 componenti che avevamo in partenza.

===

Se trovi utili queste informazioni per la tua rete, commenta e condividi! Grazie 🙂

#SolidWorks

Leggi gli altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment